allenarchitettura - NUOVA SEDE DEL PARCO DI CORNO ALLE SCALE _ Lizzano in Belvedere, Bologna, 2006 Il progetto del nuovo edificio che ospita la sede del Parco intende dimostrare come un edificio contemporaneo può inserirsi in modo equilibrato nell’ambiente, coniugare il risparmio energetico con l’attenzione allo sviluppo sostenibile, dialogare senza linguaggi mimetici e nostalgici con il territorio circostante.  

NUOVA SEDE DEL PARCO DI CORNO ALLE SCALE _ Lizzano in Belvedere, Bologna, 2006

Il progetto del nuovo edificio che ospita la sede del Parco intende dimostrare come un edificio contemporaneo può inserirsi in modo equilibrato nell’ambiente, coniugare il risparmio energetico con l’attenzione allo sviluppo sostenibile, dialogare senza linguaggi mimetici e nostalgici con il territorio circostante.

 

allenarchitettura - L’edificio è pensato come un volume compatto sviluppato su due piani, espressivo e riconoscibile all’intorno per il suo valore civico, la sua disposizione planimetrica è motivata dalla volontà di garantire il migliore soleggiamento e illuminazione naturale agli ambienti interni. Il fronte principale, quello a sud, è insieme rappresentativo e funzionale: il senso del suo disegno è di garantire le migliori condizioni di illuminazione e di comfort alle attività interne; è quindi un fronte completamente vetrato per favorire il migliore apporto di luce ed energia da parte del sole nei mesi invernali ma è anche un fronte protetto da un portico con funzioni di frangisole e da grandi tende avvolgibili colorate in grado di controllare, filtrare o anche intercettare la radiazione solare nella tarda primavera.
L’edificio è pensato come un volume compatto sviluppato su due piani, espressivo e riconoscibile all’intorno per il suo valore civico, la sua disposizione planimetrica è motivata dalla volontà di garantire il migliore soleggiamento e illuminazione naturale agli ambienti interni. Il fronte principale, quello a sud, è insieme rappresentativo e funzionale: il senso del suo disegno è di garantire le migliori condizioni di illuminazione e di comfort alle attività interne; è quindi un fronte completamente vetrato per favorire il migliore apporto di luce ed energia da parte del sole nei mesi invernali ma è anche un fronte protetto da un portico con funzioni di frangisole e da grandi tende avvolgibili colorate in grado di controllare, filtrare o anche intercettare la radiazione solare nella tarda primavera.
allenarchitettura - Il principio regolatore del progetto è il raggiungimento di un’alta sostenibilità ambientale dell’intervento edilizio attraverso l’applicazione di linee guida che riguardano principalmente energia, acqua, materiali, rifiuti, salute, comfort, paesaggio, mobilità, partecipazione, economia.
Il principio regolatore del progetto è il raggiungimento di un’alta sostenibilità ambientale dell’intervento edilizio attraverso l’applicazione di linee guida che riguardano principalmente energia, acqua, materiali, rifiuti, salute, comfort, paesaggio, mobilità, partecipazione, economia.
allenarchitettura - Grazie ai criteri progettuali, ai materiali e alle tecniche costruttive le prestazioni energetiche dell’edificio risultano essere largamente inferiori rispetto a quelle medie nella pratica costruttiva corrente.

Grazie ai criteri progettuali, ai materiali e alle tecniche costruttive le prestazioni energetiche dell’edificio risultano essere largamente inferiori rispetto a quelle medie nella pratica costruttiva corrente.

allenarchitettura - Nei mesi freddi la temperatura della superficie interna della parete si mantiene confortevole, salvaguardando il benessere termico indoor, e non si verifica la condensa del vapore acqueo che attraversa l’involucro, permettendo di mantenere una sua elevata traspirabilità. Anche il comfort termico nel periodo estivo viene ottimizzato dato che lo sfasamento dell’onda termica attraverso la parete è sufficientemente elevato per impedire il surriscaldamento delle superfici interne.

Nei mesi freddi la temperatura della superficie interna della parete si mantiene confortevole, salvaguardando il benessere termico indoor, e non si verifica la condensa del vapore acqueo che attraversa l’involucro, permettendo di mantenere una sua elevata traspirabilità. Anche il comfort termico nel periodo estivo viene ottimizzato dato che lo sfasamento dell’onda termica attraverso la parete è sufficientemente elevato per impedire il surriscaldamento delle superfici interne.

allenarchitettura - Le superfici trasparenti sono caratterizzate da un elevato grado di isolamento termico. Vetrate doppie basso emissive con telaio in legno. Per ottenere valori così bassi di consumo si è fatto ricorso a un sistema di produzione del calore basato su una significativa superficie di pannelli solari posti in copertura abbinati all’utilizzo di recuperatori di calore dell’aria di ricambio. La caldaia ha solo funzioni integrativi per le giornate più fredde. L’impianto alimenta un pavimento radiante a bassa temperatura. Si privilegia la ventilazione e l’illuminazione naturale.

Le superfici trasparenti sono caratterizzate da un elevato grado di isolamento termico.

Vetrate doppie basso emissive con telaio in legno. Per ottenere valori così bassi di consumo si è fatto ricorso a un sistema di produzione del calore basato su una significativa superficie di pannelli solari posti in copertura abbinati all’utilizzo di recuperatori di calore dell’aria di ricambio.

La caldaia ha solo funzioni integrativi per le giornate più fredde. L’impianto alimenta un pavimento radiante a bassa temperatura. Si privilegia la ventilazione e l’illuminazione naturale.

allenarchitettura - Le tecniche costruttive utilizzano sistemi basati sull’uso di materiali rinnovabili e a basso contenuto energetico durante il loro intero ciclo di vita. Per questo il progetto ricorre a sistemi di costruzione a secco in legno integrati con l’uso di altri materiali vegetali per la coibentazione e minerali per i rivestimenti. L’intero involucro interno dei fabbricati è rivestito in fibrogesso ignifugo e resistente al fuoco.  

Le tecniche costruttive utilizzano sistemi basati sull’uso di materiali rinnovabili e a basso contenuto energetico durante il loro intero ciclo di vita. Per questo il progetto ricorre a sistemi di costruzione a secco in legno integrati con l’uso di altri materiali vegetali per la coibentazione e minerali per i rivestimenti.

L’intero involucro interno dei fabbricati è rivestito in fibrogesso ignifugo e resistente al fuoco.

 

allenarchitettura - Particolare attenzione è dedicata alla selezione dei materiali in base alle loro caratteristiche tossicologiche. La selezione privilegia i materiali naturali escludendo tutti i materiali potenzialmente in grado di produrre problemi di inquinamento indoor. La totale ispezionabilità della parte impiantistica garantisce flessibilità di gestione e semplicità di manutenzione nel tempo.
Particolare attenzione è dedicata alla selezione dei materiali in base alle loro caratteristiche tossicologiche. La selezione privilegia i materiali naturali escludendo tutti i materiali potenzialmente in grado di produrre problemi di inquinamento indoor. La totale ispezionabilità della parte impiantistica garantisce flessibilità di gestione e semplicità di manutenzione nel tempo.
allenarchitettura - Le coperture sono orizzontali piane realizzate con verde pensile estensivo, tecnica che prevede che la vegetazione assuma una funzione tecnica con vantaggi economici ed ambientali quali riduzione delle escursioni termiche, maggiore isolamento acustico, trattenimento della polvere, risparmio energetico, elevata ritenzione idrica. 

Le coperture sono orizzontali piane realizzate con verde pensile estensivo, tecnica che prevede che la vegetazione assuma una funzione tecnica con vantaggi economici ed ambientali quali riduzione delle escursioni termiche, maggiore isolamento acustico, trattenimento della polvere, risparmio energetico, elevata ritenzione idrica. 

allenarchitettura - Ulteriori benefici derivano dal miglioramento del clima sia del l’ecosistema cittadino sia del fabbricato attraverso la riduzione di temperatura dovuta all’assorbimento del calore e della luce da parte della vegetazione e la mancanza di surriscaldamento del fabbricato con la conseguente cessione di calorie all’ambiente circostante.  

Ulteriori benefici derivano dal miglioramento del clima sia del l’ecosistema cittadino sia del fabbricato attraverso la riduzione di temperatura dovuta all’assorbimento del calore e della luce da parte della vegetazione e la mancanza di surriscaldamento del fabbricato con la conseguente cessione di calorie all’ambiente circostante.

 

allenarchitettura - Il corpo è disposto lungo l’asse est –ovest garantendo il migliore rapporto con le geometrie solari. In questo modo gli uffici godono di soleggiamento e illuminazione naturale continui durante i mesi invernali.    

Il corpo è disposto lungo l’asse est –ovest garantendo il migliore rapporto con le geometrie solari.

In questo modo gli uffici godono di soleggiamento e illuminazione naturale continui durante i mesi invernali.

 

 

allenarchitettura - Il leggero porticato a sud ospita I sistemi di controllo del soleggiamento estivo (frangisole orizzontale fisso e tenda a rullo verticale governata da un sistema automatizzato). In questo modo gli ambienti sono ombreggiati costantemente durante la tarda primavera e usufruiscono del diritto al sole durante l’intero corso dell’anno.    

Il leggero porticato a sud ospita I sistemi di controllo del soleggiamento estivo (frangisole orizzontale fisso e tenda a rullo verticale governata da un sistema automatizzato). In questo modo gli ambienti sono ombreggiati costantemente durante la tarda primavera e usufruiscono del diritto al sole durante l’intero corso dell’anno.

 

 

allenarchitettura - I criteri di localizzazione dell’edificio sul lotto e quelli di distribuzione delle sue parti sono stati accuratamente valutati secondo criteri di architettura bioclimatica, ovvero prestando una particolare attenzione al rapporto tra edificio e geometrie solari.  

I criteri di localizzazione dell’edificio sul lotto e quelli di distribuzione delle sue parti sono stati accuratamente valutati secondo criteri di architettura bioclimatica, ovvero prestando una particolare attenzione al rapporto tra edificio e geometrie solari.

 

allenarchitettura - Il comportamento energetico passivo dell’edificio, ovvero la riduzione ai minimi termini degli apporti energetici esterni, i pannelli solari e la ventilazione controllata sono gli elementi previsti per ridurre ai minimi termini i consumi di combustibili fossili.  

Il comportamento energetico passivo dell’edificio, ovvero la riduzione ai minimi termini degli apporti energetici esterni, i pannelli solari e la ventilazione controllata sono gli elementi previsti per ridurre ai minimi termini i consumi di combustibili fossili.

 

allenarchitettura - Certificazione energetica e ambientale Sulla base delle forti attenzioni alla qualità funzionale ed energetica, all’ attenzione alla salubrità e al confort per bambini e insegnanti, al ridottissimo impatto ambientale, la nuova scuola sarà in grado di ottenere la certificazione della sostenibilità sulla base del sistema SB100 e la certificazione energetica sulla base della Direttiva 91/2002 della Unione Europea.
Certificazione energetica e ambientale Sulla base delle forti attenzioni alla qualità funzionale ed energetica, all’ attenzione alla salubrità e al confort per bambini e insegnanti, al ridottissimo impatto ambientale, la nuova scuola sarà in grado di ottenere la certificazione della sostenibilità sulla base del sistema SB100 e la certificazione energetica sulla base della Direttiva 91/2002 della Unione Europea.
Facebook Instagram share Follow